top of page

ConTatto Sicuro. Diversamente difesa

Webinar del 21 novembre 2023 , condotto da Elena Bongiovanni



La percezione della sicurezza interna è un porto sicuro a cui fare affidamento di fronte a situazioni, eventi, reazioni che non risuonano con noi, che non ci appartengono, che non ci piacciono, che ci fanno arrabbiare, che percepiamo come rischiose.


Riconoscere e legittimarsi la rabbia, accoglierne l’intensità, trasformarla in agiti ecologici e costruttivi, farla diventare una potente alleata nel riconoscimento dei nostri confini, dire i propri “no”, sono passaggi che richiedono tempo e presenza. Così, come l’essere capaci di sostare nella frustrazione che deriva dal ricevere un “no” e percepire i confini altrui.


Molteplici sono i livelli da tenere in considerazione quando si parla di sicurezza, di pericolo, di difesa.

La capacità di sentirci, di sentire i segnali del nostro corpo e di connettere, in coerenza alle nostre emozioni, agiti che ci permettano di esprimerci e scegliere, osservando ciò che ci accade dentro nel qui e ora, è un allenamento periodico che può permetterci di valutare situazioni potenzialmente rischiose, di attraversare ciò che nella vita scegliamo di incontrare o che ci incontra.


Cosa succede


Oggi, alle donne viene richiesto di difendersi attraverso alcuni corsi di auto-difesa in cui imparare alcune tecniche, agli uomini di tollerare o scaricare la propria rabbia magari attraverso percorsi di rilassamento o uno sport da combattimento. Sembra esserci però un po’ di confusione: di concetti, di contesti, di possibilità di azione.

E se una delle molteplici alternative proposte fosse quella di partire da noi stesse e noi stessi?

Se ci fossero spazi e tempi in cui fare un’esperienza insieme per aumentare la propria sensibilità, per conoscere i propri automatismi, i propri confini, i propri segnali, le proprie reazioni nel contatto con l’altro o l’altra. Se la fiducia verso il proprio sentire, il rispetto profondo di sé e di cura delle relazioni passasse anche attraverso una Palestra Emotiva?

Se il riconoscimento del valore dell’altro, del suo corpo, dei suoi sì e dei suoi no, della sua voce e dei suoi silenzi, passasse attraverso la possibilità di riconnetterci a noi stesse e noi stessi, dando valore e riconoscimento a noi?


Cosa possiamo fare


Se senti curiosità circa queste domande allora potrebbe essere un'occasione questo webinar.

Metterò a disposizione esperienze, apprendimenti vissuti in formazioni, metodi sperimentati ed attraversati in prima persona da me in questi anni, passando da esperienze come l’aver praticato per 16 anni kickboxing, il proporre percorsi di contatto con la rabbia e l’aggressività, l’aver approfondito la psicobiologia emotivo comportamentale integrata, la continua esplorazione sugli effetti e gli antidoti al trauma…


Domande frequenti


Ecco qui alcune domande che mi sono state fatte sul webinar che potrebbero esservi utili:

“Cosa scoprirò in 2 ore?”

Che sono molteplici gli aspetti che si intrecciano alla nostra percezione di sicurezza e di pericolo, al nostro contatto relazionale, ai nostri modi di difenderci e alle nostre difese, così come alle nostre scelte.

“Il webinar è solo per donne?”

E’ aperto a tutte le persone

“Dovrò raccontarmi?”

Solo nel caso in cui si voglia intervenire.

Mettiamo in esperienza la possibilità di dire “si” e di dire “no” durante l’intero webinar.

“Posso tenere spenta la videocamera?”

Suggerisco di fare esperienza diretta dando

la possibilità di incontrare anche i nostri sguardi, volti, espressioni. La modalità sarà interattiva, con la libertà di scegliere se parlare o rimanere in silenzio.

Sarà mia premura creare uno spazio sicuro insieme a tutte le persone presenti.

Attiverai un percorso successivo in cui approfondire maggiormente i temi contattati nel webinar?

Sì, con un minimo di 6 iscritti attiverò un percorso di 6 incontri online.


 

Info


Costo del webinar: 20 euro


Ad iscrizione effettuata verrà inoltrato il link di Zoom attraverso cui partecipare.


In caso di ulteriori domande, chiarimenti, informazioni sono disponibile telefonicamente a Elena: 333.6612598

Comments


bottom of page